More Website Templates @ TemplateMonster.com. August27, 2012!

Word of mouth: come creare una campagna online col passaparola

Word of mouth: come creare una campagna online col passaparolaSei un perfetto sconosciuto, un outsider, alle prime armi con la comunicazione on line? Vuoi creare una strategia digitale per ottenere visibilità e farti ascoltare?

Soprattutto per i candidati a una competizione elettorale (amministrative, regionali, politiche) spesso è difficile trovare il proprio spazio nell'enorme flusso di informazioni veicolate in Rete dagli avversari e dai sostenitori.

Premesso che per ottenere una maggiore popolarità è importante fare degli investimenti in denaro (non solo on line ma anche "dal vivo"), oltre alla costruzione di una rete di relazioni tra i vari stakeholders, ecco alcuni utili suggerimenti per iniziare un piano di marketing digitale basato sul word of mouth, ovvero il passaparola.

1. Trovate chi parlerà di voi

Fan, volontari, sostenitori, dirigenti di partito, blogger, influenzatori. Tutti conversatori giusti per il vostro messaggio. Alla base di tutto ciò sta un elemento fondamentale: la fiducia. Per ottenere fiducia bisogna trovare chi ama parlare di te:

  • Identificando i conversatori giusti
  • Creando un canale di comunicazione che li raggiunga in maniera regolare
  • Mantenendo alta la soddisfazione e la motivazione dei conversatori

2. Fornite una ragione per parlare delle vostre proposte

La gente non parlerà di te se non ha argomenti su cui discutere. Serve un messaggio semplice e inaspettato per colpire l'attenzione del proprio pubblico.

Tre elementi utili per un grande tema:

  • Semplicità, l'argomento deve essere conciso e gradevole. Sviluppato attorno a un'idea e facile da ripetere.
  • Eccezionalità, fai in modo che il tuo argomento sia tra i temi delle chiacchiere tra amici.
  • Facilità di trasmissione, evita di far diventare l'argomento una "lista della spesa". L'argomento deve essere ripetibile in pochi secondi.

3. Aiutate il messaggio a circolare con velocità e diffusamente

Gli strumenti devono essere semplici e sempre nel segno della velocità e della trasmissibilità. È vero, per avere molta visibilità bisogna investire in spazi pubblicitari come Google AdWords o Facebook Ads, per esempio, ma qualche idea, gratuita, esiste che ti porterà più passaparola di quanto si possa immaginare:

  • Chiedi ai tuoi conversatori, gentilmente ma spesso e ovunque, di diffondere il messaggio
  • Inserisci tutto in una e-mail
  • Metti un link "tell-a-friend" su tutte le pagine del tuo sito web


4. Unitevi al dialogo

Per avere un passaparola positivo bisogna essere pronti a confrontarsi con chiunque, su qualsiasi argomento. La tua partecipazione è gradita, soprattutto se ti esprimi a livello personale. Perché gli altri utenti cercano un contatto con te. E poi sarà importante:

  • Rispondere ai commenti sul proprio sito e sui social network
  • Postare sui blog
  • Inserirsi nelle discussioni
  • Rispondere alle e-mail
  • Offrire contenuti personalizzati

5. Misurate e comprendete ciò che si sta dicendo su di voi

Ci sono molti strumenti on line (gratuiti e non) che vi permettono di seguire le tracce del feedback del tuo passaparola. Per comprendere al meglio il passaparola è importante creare occasioni di contatto diretto con te. Ad esempio:

  • Inserendo sul proprio sito un modulo di feedback
  • Creare una community on line/blog/account sui social network
  • Chiedere commenti off line magari organizzando incontri/eventi/manifestazioni

Certo, non esiste una ricetta universale per il passaparola. Tuttavia, queste prime dritte potranno esserti utili se non hai proprio idea da dove cominciare e se, soprattutto, non avrai grosse cifre da investire per la tua campagna elettorale.

Con l'avvento della comunicazione digitale si passa dalle campagne alle relazioni. Queste ultime durano tutta la vita.

L'ultimo consiglio che ti propongo è il seguente: inizia il prima possibile. Spesso i piani di comunicazione on line (e anche off line) iniziano con grosso ritardo (per esempio, un mese prima della campagna elettorale). Serve solo a sprecare tempo, risorse umane e denaro.

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi saperne di più? Vuoi dirmi la tua? Scrivimi adesso!

Condividi